Viktor Oliva at Café Slavia, Praha

 

Non molti caffé possono vantare di avere appeso al muro un quadro del 1901. Il Caffé Slavia a Praga ha l’opera più famosa del pittore e illustratore ceco Viktor Oliva, che lo lasciò al suo caffé preferito dove spesso si recava per bere l’assenzio. E’ qui che ancora oggi può essere visto.

Poche notizie sono riuscita a raccogliere riguardo questo artista: nacque nel 1861 e cominciò a studiare all’Accademia di Belle Arti di Praga. Poi nel 1888 si spostò a Parigi dove frequentò altri suoi connazionali: Luděk Marold, Mikoláš Aleš, Jakub Arbes, and Karel Vítězslav Mašek che venivano chiamati “Bohemians”. Parigi fu un importante momento di aggiornamento per la sua formazione artistica che lo avvicinò all’art nouveau internazionale; qui prese anche a bere l’assenzio. Tornò poi a Praga dove si registra la maggior parte della sua produzione.
Nel 1897 divenne direttore artistico del famoso giornale ceco Zlaté Praha, incarico che mantenne per 19 anni. Illustrò libri di Josef Kořenský, viaggiatore e antropologo, e di altri scrittori cechi come Svatopluk Čech, Jan Neruda, Karel Václav Rais, Václav Beneš Třebízský, Kronbauer ma i suoi disegni sono spesso non identificati. Fu anche decoratore: dipinse il soffitto di vari palazzi tra cui quello di Mestanska Beseda a Pilsen.

Si sposò ed ebbe un figlio, Viktor Oliva jr, che tentò la carriera artistica.
Morì nel 1928 a Praga e fu sepolto nel cimitero Olšany.

Tutte le informazioni provengono da wikipedia.
For english readers go to wikipedia.
Pictures from wikipedia and mutualart.com

Viktor Oliva, The Absinthe Drinker, 1901

Viktor Oliva in 1889

A la station thermale

Viktor Oliva, Topicuv Salon, Poster, 1895

The beautiful model

Lady in red

Prague

Topicuv Salon (1896)

Illustration for a fairytale

cealing of Měšťanské besedy in Plzni


The main author, creator and editor in chief of the blog.

Share this Article!

Contribuisci alla discussione, scrivendo il tuo Commento.